Villaggi Salento
Sei in: 

Villaggi Salento » Il Palio di Taranto

Il Palio di Taranto

Ponte girevole, Taranto

La storia

Il Palio di Taranto viene istituito nel 1986. Da quella data, ogni 8 maggio, a cadenza annuale, durante le celebrazioni, che durano fino al 10 maggio, in onore del patrono San Cataldo, si ripete la tradizione. Tutta la città si ferma non solo per seguire il Palio, ma per partecipare al grande evento legato alla statua argentea del Santo che esce in processione dal Duomo fino a prendere il largo su una bellissima nave della Marina Militare. Ma non è tutto: la manifestazione in costume che ha il suo apice di competitività durante la gara di barche a remi tra i dieci rioni tarantini, non si esaurisce a maggio, bensì rinnova il suo splendore coinvolgendo la cittadinanza anche nella terza domenica di luglio, quando va in scena la seconda e decisiva gara per l’assegnazione del Palio di Taranto.

Conosciuto anche come Torneo dei Rioni, esso sfrutta una delle caratteristiche principali della città, ovvero i due mari che bagnano Taranto, il Mar Grande e il Mar Piccolo. Proprio in quelle acque, ogni anno, sono si danno battaglia le imbarcazioni dei rioni. Ciascuno degli equipaggi è tradizionalmente composto da due marinai che hanno l’obiettivo di circumnavigare in meno di 30 minuti l’isola dove sorge il borgo storico della città. Vestiti con abiti d’epoca, essi sono sostenuti e incoraggiati a gran voce dalla folla. Uno spettacolo affascinante e ricco di emozione, quello del Palio di Taranto, che, sia a maggio che a luglio, porta numerosi turisti a spostarsi dai loro villaggi per assieparsi proprio lungo le coste dei 2 mari per non perdersi nemmeno una vogata. Al termine della prova, una volta tagliato il traguardo posto sotto lo splendido Ponte Girevole, è il Presidente della Giuria a decretare il rione vincitore. La proclamazione finale, tuttavia, avviene durante la terza domenica di luglio, quando vengono sommati i punteggi delle due gare che permettono di stilare la classifica definitiva del Palio. Nel corso degli anni sono state introdotte nuove competizioni che rendono ancora più emozionante la sfida cittadina. Nel 1999, ad esempio, è stato istituito il Trofeo Interforze, dedicato alle forze dell'ordine ed ai militari del luogo, che si danno battaglia a suon di colpi di remi, utilizzando le medesime imbarcazioni in legno dei rioni. Inoltre, di grande interesse, vi è l’incoronazione della Reginetta, una ragazza scelta seguendo le modalità di un classico concorso di bellezza. Dopo l’elezione, tra le 10 pretendenti allo scettro, la più bella dei rioni di Taranto ha l'onore di premiare i 2 marinai vincenti del Palio, consegnandogli il trofeo.

I rioni

Le dieci formazioni sono tutte associate a nomi di animali legati al mare: si va dal Polpo al Cavalluccio Marino, passando per il Gabbiano e l’Orata, e ancora la Medusa, il Riccio, la Stella marina, la Conchiglia, e per finire il Granchio e l’Aragosta. Sebbene i rioni della città siano complessivamente 18, è stato decisodi accorparne alcuni, in base a criteri di grandezza e territorialità, in modo da rendere la competizione più equilibrata possibile. Ogni squadra, inoltre, è caratterizzata da un colore, assegnato sin dagli inizi e mai mutato, almeno fino ad ora.  

Le vittorie storiche e recenti

Nel 1986, anno della fondazione del Palio di Taranto, fu il Polpo a trionfare, grazie all’equipaggio formato dai fratelli Resta, Antonio e Angelo. Per i 6 anni successivi, il Palio di Taranto non ha avuto luogo, riprendendo ad essere un momento di grande condivisione cittadina dal 1993, quando fu ancora il Polpo, sempre con i fratelli Resta, a portare a casa l’ambito titolo. L’ultima edizione del 2015 è stata letteralmente dominata dall’Orata, ovvero il rione Borgo, che ha scritto per la seconda volta nella storia il suo nome all’interno dell’albo d’oro della competizione, interrompendo la duplice egemonia della Medusa e dell’Aragosta che proseguiva ormai dal 2011.

L'edizione 2016

L’adrenalina per uno degli appuntamenti più sentiti della città è ormai alle stelle: i giorni trascorrono veloci e le diverse formazioni, a pochi mesi dal via della prima tappa, prevista per l’8 maggio, stanno per presentare le liste ufficiali dei 20 marinai che avranno il compito di portare in trionfo la propria contrada per poter incidere il proprio nome nell’albo d’oro.

 

Newsletter

iscriviti per
ricevere le
offerte in Puglia

Informativa per il servizio newsletter offerto da questo sito

I Titolari del trattamento dei dati forniti dall'interessato per l'iscrizione al servizio newsletter con contenuto commerciale, HELLO VACANZE S.r.l. con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) e SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) forniscono le seguenti informazioni circa il trattamento di tali dati.
Ai sensi dell'art 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento") desideriamo informarLa che i Suoi dati personali, liberamente conferiti, mediante la compilazione del presente form saranno utilizzati per l'invio della nostra mailing periodica.
Il conferimento si rende necessario per l'iscrizione richiesta. Il mancato conferimento dei dati comporterà l'impossibilità di aderire al servizio.

Finalità del trattamento dei dati trattati

I dati personali forniti volontariamente dagli utenti saranno trattati esclusivamente per l'invio di mail contenenti offerte commerciali e, con separato consenso da esprimersi nelle pagine dedicate contestualmente a richiesta di offerte e preventivi, per l'analisi delle Sue scelte di consumo al fine di poterLa servire al meglio.

Chi tratterà i Suoi dati

Potranno venire a conoscenza di tali dati i soggetti autorizzati al trattamento di HELLO VACANZE S.r.l., preposti alla gestione del servizio newsletter, e di SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale.
I Suoi dati saranno trattati con modalità manuali, informatiche e/o telematiche e non saranno né comunicati né diffusi ulteriormente a quanto specificato nella presente informativa.
Specifiche misure di sicurezza sono comunque sempre osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
La informiamo che per l'invio della newsletter viene utilizzata la piattaforma informatica MailUp di proprietà di MailUp S.p.A., con sede legale in Viale Francesco Restelli 1 - 20124 Milano (MI), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196 (o outsourcer).
Sui server direttamente gestiti dall'outsourcer verrà memorizzato il Suo indirizzo email. MailUp tutela gli invii effettuati per tramite della Sua piattaforma con una policy disponibile al link: https://www.mailup.it/risorse-mailup/strategia/privacy-email-marketing/.

Qual è la base giuridica del trattamento dei suoi dati?

I dati che ci fornisce per l'iscrizione alla newsletter vengono trattati in base al Suo consenso.

Come vengono trattati i suoi dati e per quanto tempo?

I dati personali sono trattati per l'invio delle comunicazioni a mezzo mail con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
I dati trattati per le finalità commerciali di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre due anni.
I dati trattati per le finalità di profilazione di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre un anno.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Al momento della revoca del consenso, anche se espresso precedentemente alla scadenza del termine di conservazione dei dati raccolti per tali finalità, gli stessi saranno automaticamente cancellati ovvero resi anonimi in modo permanente e la nostra Società potrà chiederLe di rinnovare, anticipatamente a tale revoca, il consenso al trattamento.

Come potrà esercitare i suoi diritti?

Potrà rivolgersi per e-mail agli indirizzi email privacy o email privacy, per verificare i Suoi dati e farli integrare, aggiornare o rettificare e/o per esercitare gli altri diritti previsti dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Per ogni ulteriore informazione in merito al trattamento dei Suoi dati la invitiamo a consultare l'informativa completa presente nel nostro sito.